eyJpdCI6ImNhcm1lbGFyaSBsb2dvIn0=
C A R M E L A R I

Lo shop online riaprirà il 31 agosto. Eventuali acquisti e spedizioni riprenderanno a partire da quella data


Esposizione presso il Fablab Catania  
Via Cifali 24 -95123 Catania 
Tel. 095506454  | info@carmelari.com

facebook
twitter
youtube
pinterest
Il gioiello sei tu

developed by

scritta-S-bianco

facebook
25/01/2017, 11:26

carmelari, workshop, museo, gioielli,



I-gioielli-Carmelari-al-Museo
I-gioielli-Carmelari-al-Museo


 Una piccola esposizione dei gioielli del brand Carmelari al Museo Diocesano di Catania



Giorno 4 gennaio 2017, si è svolto un seminario sulla Digital Fabrication, tenuto da CarmennRusso, presso la sede del Fablab Catania avente come oggetto il design. Esso è nato in relazione alla mostra "RossonCorallo- presepi e altri capolavori" di Platimiro Fiorenza, svoltasi dal 18 novembre 2016, finonall’8 gennaio 2017, presso le sale del Museo Diocesano di Catania.nL’evento, è stato organizzato dai Club Lions della IV Circoscrizione Lions del distretto 108YbnCatania e dalla Delegazione Fai di Catania in collaborazione con il Museo Diocesano dinCatania. Il Fablab è lieto di essere stato coinvolto con l’intento di fare da tramite tra l’anticanarte del gioiello _ che trapela dagli splendidi lavori in mostra del Maestro Fiorenza,nriconosciuto dall’ UNESCO come Tesoro Umano Vivente _ e le nuove tecnologie modernenquali la modellazione e la grafica 3d, per coinvolgere i giovani e stimolarli attraverso nuovenvisioni progettuali. A seguito della partecipazione del Fablab Catania alla mostra con unanpiccola esposizione dei gioielli del brand Carmelari, ottenuti proprio con la fabbricazionendigitale, è stato offerto un seminario ai giovani ragazzi dell’Accademia di Belle Arti dinCatania, coordinato dalla Dott.ssa Marilisa Yolanda Spironello.nDopo l’intervento introduttivo della dott.ssa Marilisa Spironello e del dott. Maurizio Gibilaro,npresidente della 4° circoscrizione Lions Club di Catania, il seminario si è svolto in due parti,nuna teorica e una pratica.nLa parte teorica ha trattato i principi base della Digital Fabrication: cos’è, com’è nata e comenriesce a risolvere i problemi di produzione di piccole serie e dislocarle nel mondo; lendifferenze rispetto ai classici metodi di produzione e distribuzione; i vantaggi per tutti ingiovani innovatori. Essa racchiude il processo con cui vengono creati oggetti solidi entridimensionali a partire da disegni digitali. Conseguenzialmente è stato spiegato comennasce un’idea a partire da un bisogno, e in che modo un’azienda può approcciarsi pernavviarne la realizzazione. In fine è stata introdotta l’interfaccia di Rhinoceros, programma dinmodellazione 3d, con cui i ragazzi avrebbero realizzato un oggetto nella fase successiva.nLa parte pratica, si è strutturata suddividendo i ragazzi in tre gruppi, coordinati dal team delnFablab, per modellare con Rhinoceros, un oggetto 3d, dati quattro solidi e solo quattroncomandi da utilizzare. A seguito della progettazione i lavori sono stati presentati, pernsceglierne uno da stampare in 3d, con una stampante in dotazione al Fablab.nIl seminario si è concluso con la stampa dell’oggetto.nIl fine del seminario/workshop è stato quello di trattare brevemente tutte le fasi che portanonalla realizzazione di un prodotto attraverso la Digital Fabrication introducendo i ragazzinnell’immediato ad un primo approccio di logica aziendale. Essendo stati suddivisi in gruppinhanno avuto modo di confrontarsi tramite un briefing iniziale, abbozzando le loro idee, endelineando i ruoli di ognuno.nL’idea di aggregazione e condivisione è alle basi della filosofia del Fablab, far conoscerenquesta realtà alle nuove generazioni è importante per trasmettere un metodo innovativo chennon vuole sostituire gli antichi mestieri ma esserne da supporto dal punto di vista produttivo.


1

Copyright © 2000 - 2015 Carmelari Design - tutti i diritti riservati - all rights reserved